Blog

Cassazione Penale, Sez. 4, 26 settembre 2018, n. 41901 - Crollo di una trave e mancanza di procedure di sicurezza: il fornitore dei prefabbricati e la ditta di montaggio sono tenuti a formulare istruzioni scritte sulle modalità di impiego dei vari mezzi

Ricollegandoci a quanto è successo oggi a Firenze sulla caduta di una trave o il cedimento strutturale di un pilastro (le cause sono ancora da chiarire), vogliamo portare alla vostra attenzione questa sentenza della cassazione penale del 26 settembre 2018, n. 41901 (fonte Olympus). Questa sentenza riguarda un infortunio sul lavoro dovuto al crollo di una trave prefabbricata e dei controventi. Responsabilità della ditta di costruzione del prefabbricato e della ditta incaricata al montaggio per aver omesso la fornitura delle istruzioni di installazione e montaggio. Buona lettura.

Cassazione Penale, Sez. 4, 21 ottobre 2021, n. 37802 - Infortunio durante la pulizia del macchinario per l'etichettatura dei formaggi. L'obbligo di sicurezza concerne non soltanto i costruttori di macchine ma anche i datori di lavoro acquirenti

Questa sentenza riguarda la concessione in comodato d'uso di una macchina per l'etichettatura di formaggi. Responsabilità del concedente e del datore di lavoro per aver noleggiato il primo e per aver messo a disposizione dei lavoratori il secondo di una macchina non sicura. Gli elementi mobili non sono stati segregati. Il manuale è carente e non c'era alcuna traccia di formazione dei lavoratori. buona lettura

Cassazione Penale, Sez. 4, 21 giugno 2022, n. 23808 - Infortunio del manutentore macchine. Mancata comunicazione da parte del datore di lavoro del diverso funzionamento dei presidi di sicurezza in modalità manuale

In questo fatto, accaduto nel novembre 2014 intervengono tre aspetti: la modifica del funzionamento della macchina, la mancata informazione/formazione del lavoratore e il mancato aggiornamento del manuale di uso e manutenzione dopo la modifica. Ancora una volta si ribadisce che il manuale di uso e manutenzione, anche per gli utilizzatori, deve essere aggiornato dopo le modifiche sulla macchina. Così come deve essere eseguita la formazione (tracciabilità della formazione) dopo un intervento di manutenzione sulla macchina che modificano il funzionamento della macchina e dei dispositivi di sicurezza. Buona lettura.

Riportiamo di seguito la traduzione di un articolo di Paul Ballard di 3Di sulle motivazioni nell'affidare all'esterno la redazione della documentazione tecnica dei prodotti. L'autore individua due domande fondamentali a cui rispondere per capire quando esternalizzare l'attività di redazione. La prima domanda la facciamo sempre ai nostri potenziali clienti. Solo con obiettivi ben definiti possiamo accorgerci se abbiamo gli strumenti e la conoscenza per raggiungerli. La seconda domanda invece analizza se c'è la possibilità di esternalizzare anche solo una parte del processo di creazione della documentazione. Sappiamo che anche l'outsourcing della documentazione tecnica è un modello fattibile perché è quello che abbiamo fatto negli ultimi 20 anni. Anche noi di AP Publishing abbiamo trovato un'ampia gamma di risorse e modelli di interazione che possono funzionare molto bene.